news
La difficile situazione di mercato per gli agricoltori europei
20/10/2022

La difficile situazione di mercato per gli agricoltori europei

Il 17 ottobre, a Lussemburgo, si è tenuto il Consiglio Agricoltura dove i Ministri sono stati avvertiti che la situazione di mercato per l’agricoltura europea rimarrà incerta a causa della complessa situazione del conflitto in Ucraina e degli effetti del cambiamento climatico. 

Il Segretario generale del Consiglio, nel documento predisposto per le delegazioni, dal titolo ‘Situazione del mercato, in particolare a seguito dell'invasione dell'Ucraina’, ha ricordato che l’invasione russa dell’Ucraina ha perturbato in modo significativo i mercati agricoli mondiali nel 2022. Fino allo scoppio della guerra, la Russia e l’Ucraina erano grandi esportatori di cereali, frumento, granturco, semi oleosi (in particolare di girasole) e concimi. 

Il documento ha evidenziato come le iniziative per porre fine alla dipendenza dell’Xe Europea dai combustibili fossili russi abbiano aumentato il costo dell’energia, provocando così un’impennata dei prezzi dei principali fattori di produzione e prodotti agricoli. L’incertezza nei mercati del settore rimane elevata, nonostante la parziale apertura dei porti ucraini e il relativo calo dei prezzi dei cereali durante l’estate.

Con l’arrivo della stagione invernale c’è la necessità di garantire le semine autunnali. La Presidenza ha sottolineato la necessità di assicurare la fornitura di fertilizzanti a prezzi accessibili, poiché l’attuale situazione di mercato risulta essere un problema significativo nel settore agricolo.