news
Emergenza COVID–19:Iniziative Unicredit per il Settore Agricolo
02/04/2020

Emergenza COVID–19:Iniziative Unicredit per il Settore Agricolo

A supporto dell’emergenza attuale, segnaliamo il pacchetto di iniziative esteso a tutta Italia da UniCredit per la propria clientela, privati ed imprese, che integra quanto già previsto dal Decreto Cura Italia e dalla moratoria ABI per le piccole e medie imprese.

Imprese clienti PMI
Ad integrazione di quanto previsto dal Decreto Cura Italia e in aggiunta alla moratoria ABI, UniCredit prevede per le piccole e medio imprese clienti credito aggiuntivo, pari ad almeno il 10% del debito residuo, attraverso la rinegoziazione e/o il consolidamento del debito e con la garanzia del Fondo Centrale di Garanzia.

Altri clienti Imprese
- Finanziamenti a medio-lungo termine: sospensione del rimborso della quota capitale delle rate per 3-6 mesi, con possibilità di proroga fino a un massimo di
12 mesi;
- Proroga delle linee di import fino a 120 giorni;
- Concessione di linee di credito di liquidità con durata sino a 6 mesi.

In allegato la modulistica necessaria alle Imprese per richiedere l’attivazione delle misure di cui sopra.

Mutui privati: sospensione del rimborso della quota capitale
L’iniziativa prevede la possibilità di sospendere il pagamento della quota capitale delle rate di mutui ipotecari fino a un massimo di 12 mesi e potrà essere attivata su richiesta del cliente con decorrenza dalla prima rata utile successiva alla richiesta.
L’importo complessivo del capitale delle rate sospese dovrà essere restituito alla Banca, senza spese e/o oneri aggiuntivi, ferma restando comunque la maturazione degli interessi contrattuali sulle quote di capitale posticipate, con le stesse modalità e condizioni previste nel contratto di mutuo.
Detta restituzione avverrà con rate aventi la stessa periodicità di quelle scadute durante il periodo di sospensione, al termine del piano di ammortamento originario ovvero in unica soluzione al termine del periodo di sospensione ovvero contestualmente all’eventuale estinzione anticipata del finanziamento.
Le quote sospese e accodate, comprensive degli interessi, inizieranno a decorrere al termine del periodo di ammortamento originariamente previsto dal finanziamento, mantenendo la loro attuale periodicità.