news
Dismissione di beni aziendali
20/03/2020

Dismissione di beni aziendali

Può accadere che l’impresa si trovi costretta, in maniera del tutto eccezionale, a dover procedere alla distruzione di beni aziendali o alla loro trasformazione in beni di altro tipo e di più modesto valore economico.
Lo smaltimento potrà avvenire tramite soggetti autorizzati (in questo caso farà fede il DDT e il formulario), oppure in proprio secondo le indicazioni appresso riportate.
Le imprese che hanno un valore delle distruzione SUPERIORE ai 10.000 euro dovranno:
-inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza comunicando la distruzione almeno 5 giorni prima delle operazioni;
-attendere i pubblici ufficiali per la redazione del verbale di distruzione.

Le imprese che hanno un valore delle distruzione INFERIORE ai 10.000 euro dovranno:
- inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza comunicando la distruzione almeno 5 giorni prima delle operazioni;
-compilare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio autoinviandola all’indirizzo pec aziendale per attribuire di data certa del documento.
È utile precisare che possono essere comunicati più momenti di distruzione, nei fatti l’impresa non è tenuta a distruggere tutto in un unico evento.