news
“Notte di Stelle”: si accende la speranza. Il 29 maggio cena di beneficenza a Paestum con lo chef Iaccarino, i prodotti di Confagricoltura ed il contributo della Onlus-Età della Saggezza
26.05.2017

“Notte di Stelle”: si accende la speranza. Il 29 maggio cena di beneficenza a Paestum con lo chef Iaccarino, i prodotti di Confagricoltura ed il contributo della Onlus-Età della Saggezza

“Notte di Stelle”, l'evento di beneficenza organizzato per lunedì 29 maggio nella ex Villa Salati, area archeologica di Paestum (Salerno), nasce per aiutare le associazioni 'Venite Libenter' e 'Don Arcangelo Giglio' che intendono costruire una Locanda dell'Accoglienza. Con i fondi raccolti dalla vendita dei biglietti finanzieranno il progetto per il recupero e la trasformazione di una casa colonica tra i comuni di Serre e Postiglione, con oltre 8 ettari di terreno, donata all’associazione Venite Libenter, in un centro di accoglienza per le persone in condizioni di disagio, i cosiddetti “invisibili” che vivono ai margini della società, in un limbo nel quale non c’è percezione dei diritti e la dignità umana è troppo spesso un valore perduto.
I grandi nomi della ristorazione italiana - 20 chef, ognuno in rappresentanza di una regione d’Italia, 20 chef della Campania, 20 pizzaioli da Nord a Sud della Penisola, 20 tra pasticceri e artigiani del gusto - metteranno a disposizione la loro bravura per aiutare a costruire questa Locanda dell'Accoglienza. Protagonista della manifestazione sarà Alfonso Iaccarino, due stelle Michelin al Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui Due Golfi. Sullo sfondo degli splendidi Templi di Paestum, si accenderanno i fuochi per realizzare piatti stellari che si trasformano in strumenti di solidarietà e che riuniranno le eccellenze del cibo da tutta Italia, conditi con la musica di Frankie & Cantina Band e Kelly Jones.
L’evento del 29 maggio è stato presentato ieri alla stampa nel Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Salerno alla presenza del Presidente dell’Associazione Venite Libenter Rossano Daniele Braca, del presidente dell’Associazione Oratorio Don Arcangelo Giglio don Francesco Quaranta, dell’assessore comunale alle Politiche Sociali di Salerno Nino Savastano, del presidente di Confagricoltura Campania Rosario Rago e del direttore di Scatti di Gusto Vincenzo Pagano. “E’ un’ esperienza che ci riempie il cuore, ha affermato l’ideatore Vincenzo Onorato. Mettere insieme così tanti chef stellati in rappresentanza delle regioni d’Italia rappresenta un’ importante testimonianza di concreta solidarietà”. “Un percorso di gusto è un percorso di bontà. Sono allineati i valori di eccellenza di prodotti e artigiani del cibo con i valori di solidarietà ed è questo il motivo che ci spinge a supportare questa come altre manifestazioni”, spiega Vincenzo Pagano, direttore di Scatti di Gusto che ha scelto il nome per l’evento.
Rosario Rago, presidente di Confagricoltura Campania e componente della Giunta nazionale dell’Organizzazione, ha annunciato che Confagricoltura, con le eccellenze enogastromiche delle sue aziendeinsieme alla Onlus – L’età della Saggezza - che ha dato un sostegno concreto a questa iniziativa - sarà parte attiva del progetto di realizzazione della Locanda dell’Accoglienza, anche sulla base dell’esperienza maturata con l’Orto sociale in un’area confiscata alla camorra.