news
Le mille risorse della canapa al Canapa Day
06.06.2018

Le mille risorse della canapa al Canapa Day

Seconda edizione del Canapa Day organizzata dalla coop Canapa Campana a Caivano di Francesco Mugione, che è stato il primo a credere nella canapa, iniziandone la coltivazione nel 2009. << Un ettaro di canapa industriale riesce ad eliminare dall'atmosfera circa 7,5 tonnellate di CO2, in soli 4 mesi, e a dirlo non sono io, ma studi dell'Università di Napoli>>.

Un'occasione per conoscere un settore che si propone sul mercato alimentare, dell'edilizia e della farmacologia. C'è stato un confronto tra agronomi e accademici, degustazione e visita nei campi coltivati a canapa.

Sono infatti intervenuti il Presidente dell'ordine degli Agronomi di Napoli dott. Pasquale Crispino, il prof. Salvatore Faugno, il prof Nunzio Fiorentino che hanno illustrato le tecniche di semina e della meccanizzazione per la raccolta, l'essicazione, la vagliatura e la premitura del seme di canapa. Il prof Vincenzo De Feo, ordinario di Bilogia e Farmacologia, ha illustrato l'utilizzo della canapa per alleviare il dolore nei pazienti vittime di cancro e di Sla. Iuri Bervicato, inventore delle murature biosostenibili, ha illustrato come i blocchi derivati dalla canapa hanno la capacità di trattenere il caldo in inverno e regalare fresco d'estate, essendo leggeri rappresentano l'archittettura del futuro.

Ospite della manifestazione è stato Peppe Vessicchio, il direttore d'orchestra bioagricoltore per diletto <<Qui a Caivano si è riusciti a coniugare antico e contemporaneo. Diversificando l'uso della canapa, si riscopre nella materia un rapporto con l'identità: il tutto crea armonia, che è una parola importante nella musica come nella natura >> e ricorda come la canapa sia tradizione di questo territorio e abbia sempre fatto bene all'organismo. In effetti, con questo vegetale è possibile realizzare prodotti ricchi di omega 3, altamente proteici e dalla digeribilità eccezionale.

Sono anche arrivati centinaia di alunni delle scuole del casertano e del napoletano, c'erano gli studenti del Lener di Marcianise, che con la canapa hanno realizzato delle borsette che andranno vendute online. Ma non solo. Un imprenditore edile della zona ha creduto nelle caratteristiche di resistenza della fibra vegetale e con la canapa ha realizzato addirittura dei mattoni.

Infine c'è stato un giro di degustazione con i prodotti a base di canapa con lo showcooking dello Chef di "Laboratorio Carditello" Nino Cannavale. Si va dalle lasagne alle pizze, dal casatiello alla birra tutto rigorosamente a base di canapa.